Neurobase.it
Tumori testa-collo
Xagena Mappa
Medical Meeting

Uno studio ha trovato che le persone con poca esposizione al sole durante l'infanzia e l'adolescenza sono a maggior rischio di sviluppare la sclerosi multipla nel corso della vita.Queste conclusioni s ...


Solamente, un quarto, circa, dei pazienti affetti da sclerosi multipla recidivante-remittente, che hanno ricevuto Dimetil fumarato ( BG12; Panaclar ) per via orale in due dosi ha mostrato una recidiva ...


Allo studio di fase II, randomizzato, MS-STAT, hanno preso parte 140 pazienti. I pazienti trattati con Simvastatina 80 mg/die hanno presentato un tasso annualizzato di perdita di volume cerebrale dell ...


La sclerosi multipla è il più comune disturbo infiammatorio del sistema nervoso centrale ( SNC ), ed è una malattia cronica, debilitante e demielinizzante. Successivamente all&rsq ...


Due studi hanno valutato l’efficacia e la sicurezza dell’attivatore tissutale del plasminogeno ricombinante ( rt-PA, Alteplase; Actilyse ) nell'ictus ischemico acuto.a) Il primo studio, IS ...


Acorda Therapeutics ha comunicato i risultati di uno studio post-marketing che ha valutato una dose di 5 mg di Dalfampridina-ER ( Dalfampridina a rilascio ritardato; Ampyra ) nel miglioramento della d ...


Nella sclerosi multipla, Fingolimod ( Gilenya ) è in grado di produrre rapida e duratura riduzione dell’attività delle lesioni infiammatorie documentate dalla risonanza magnetica p ...


Alcuni pazienti affetti da sclerosi multipla assumono o hanno provato integratori a base di Acidi grassi omega-3 per controllare la malattia, perché si ritiene che gli acidi grassi essenziali a ...


Le attuali evidenze sull'efficacia della venoplastica percutanea per l’insufficienza venosa cronica cerebrospinale ( CCSVI ) per la sclerosi multipla ( MS ) sono insufficienti per qualità ...


La terapia con interferoni ricombinanti beta-1a o beta-1b è approvata a livello mondiale per la sclerosi multipla recidivante-remittente, ma resta ancora da chiarire se questo trattamento sia in grado ...


Le persone anziane con una ridotta frazione di eiezione ventricolare sinistra hanno significativi deficit di memoria, rispetto ai soggetti più giovani.In uno studio retrospettivo, i pazienti più giova ...


Nove anni dopo la dimissione, la sopravvivenza dei pazienti ospedalizzati con un attacco ischemico transitorio ( TIA ) è risultata del 20% inferiore a quella attesa nella popolazione generale. Prim ...


Nove anni dopo la dimissione, la sopravvivenza dei pazienti ospedalizzati con un attacco ischemico transitorio ( TIA ) è risultata del 20% inferiore a quella attesa nella popolazione generale. Prim ...


Uno studio di fase II, randomizzato e controllato con placebo, ha mostrato che Ocrelizumab, un anticorpo monoclonale, è in grado di ridurre le lesioni captanti il gadolinio in T1 nei pazienti con scle ...


Uno studio, condotto da ricercatori dell’University of Buffalo ( Stati Uniti ) ricercatori, pubblicato su Neurology, ha scoperto che la CCSVI ( insufficienza venosa cronica cerebrospinale ) può essere ...