Neurobase.it
Xagena Mappa
Tumori testa-collo
Xagena Newsletter

Lo scopo dello studio è stato quello di determinare l'associazione tra l'uso di beta-bloccanti o statine e il rischio futuro di emorragia intracranica sintomatica o deficit neurologico focale persiste ...


Tra i pazienti con emorragia subaracnoidea aneurismatica, quelli con un consumo recente di Cannabis avevano maggiori probabilità di avere un'ischemia cerebrale ritardata rispetto a quelli senza un uso ...


I tassi di incidenza per la paralisi di Bell, l'encefalomielite e la sindrome di Guillain-Barré sono risultati più alti nelle persone non-vaccinate con infezione da SARS-CoV-2 rispetto a quelle vaccin ...


Il Magnesio è stato implicato nella regolazione della pressione sanguigna e nella funzione delle cellule endoteliali vascolari, ma il suo ruolo nella fisiopatologia dell'aneurisma intracranico non è n ...


È stata determinata l'influenza della chiusura del forame ovale pervio ( PFO ) sui biomarcatori circolatori. Pazienti consecutivi con ictus correlato al forame ovale pervio sono stati arruolati in ...


È stato valutato il ruolo dei biomarcatori della malattia di Alzheimer ( AD ), della neurodegenerazione e della malattia dei piccoli vasi ( SVD ) come mediatori nell'associazione tra diabete mellito e ...


Per valutare se l'ipotensione ortostatica ( OH ) o l'ipertensione supina ( SH ) siano associate ad atrofia cerebrale e iperintensità della sostanza bianca ( WMH ), sono stati analizzati i dati clinici ...


Sta emergendo una nuova associazione tra l'insonnia e l'aneurisma intracranico e l'emorragia subaracnoidea aneurismatica ( aSAH ). Una ricerca ha valutato se lo stile di vita modificabile e i fatto ...


Lo studio RESTART ( Restart or Stop Antithrombotics Randomized Trial ) ha rilevato che la terapia antipiastrinica sembrava essere sicura fino a 5 anni dopo l'emorragia intracerebrale ( ICH ) che si er ...


Nel complesso, è stato dimostrato che l'immunoterapia migliora gli esiti e riduce le ricadute nei soggetti con encefalite da anticorpi contro il recettore N-metil-d-aspartato ( NMDARE ); tuttavia, la ...


Un anno dopo l'inizio della pandemia della malattia da coronavirus 2019 ( COVID-19 ), è stata riassunta la frequenza delle manifestazioni neurologiche riportate nei pazienti con COVID-19 ed è stata st ...


È stata esaminata l'ipotesi che sottogruppi di pazienti con metastasi cerebrali senza convulsioni alla presentazione intracranica siano ad aumentato rischio di sviluppare convulsioni; sono state carat ...


È stato condotto il primo studio randomizzato controllato in doppio cieco per valutare l'efficacia e la sicurezza dell'immunoglobulina per via endovenosa [ IV ] ( IVIG ) rispetto al placebo nei pazien ...


La PET ( tomografia a emissione di positroni ) ha mostrato che l'uso di statine lipofile da parte dei pazienti con lieve declino cognitivo ha un impatto significativo sulla corteccia cingolata posteri ...


Il trattamento con una dose standard di 2 g/kg di immunoglobuline per via endovenosa risulta insufficiente in una percentuale di pazienti con sindrome di Guillain-Barré grave. In tutto il mondo, cir ...