Vertigini
Neurobase.it
Xagena Mappa
Tumori testa-collo

Sicurezza dello Zaleplon nel trattamento della insonnia



I primi farmaci impiegati nel trattamento dell’insonnia transitoria e cronica, sono state le benzodiazepine.

I nuovi ipnotici, caratterizzati da un’aumentata specificità recettoriale, rappresentano un’utile alternativa alle benzodiazepine.

Lo Zolpidem ( Niotal , Nottem , Stilnox ) è stato il primo ipnotico non-benzodiazepinico ad entrare in commercio.
Questo farmaco è caratterizzato da un profilo di sicurezza nel breve e nel lungo periodo simile a quello della benzodiazepina Triazolam ( Halcion ).
Lo Zaleplon ( Sonata , Zerene ), un più recente ipnotico non-benzodiazepinico, presenta un più rapido inizio d’azione ed una maggiore velocità di eliminazione, che conferisce un migliore profilo di sicurezza rispetto ai farmaci precedenti.
Lo Zaleplon sembrerebbe non causare l’effetto rebound e l’effetto da sospensione.( Xagena2002 )

Israel A G & Kramer J A, Ann Pharmacother 2002 ; 36 : 852 – 859


Indietro