Neurobase.it
Tumori testa-collo
XagenaNewsletter
Medical Meeting

Ruolo del Ossido nitrico nella patogenesi delle distrofie muscolari


Le basi genetiche e biochimiche di molte distrofie muscolari sono state individuate, mentre i meccanismi patofisiologici che conducono alla morte delle cellule muscolari o alla loro degenerazione devono essere ancora delucidati.
Le distrofie più studiate sono quelle dovute a difetti delle proteine del complesso distrofina-glicoproteina.
Recenti studi sulle distrofie correlate ai difetti del complesso distrofina-glicoproteina, indicano che un meccanismo del danno cellulare è l’ischemia funzionale associata ad alterazioni dell’ossido nitrico sintasi ( NOS ) e all’interruzione della normale azione protettiva dell’ossido nitrico ( NO ).
Tuttavia la perdita di questa protezione, da sola, non spiega la degenerazione e la successiva morte delle cellule muscolari. Alla base ci devono essere altri cambiamenti biochimici.
E’ stata proposta l’ipotesi two hit per spiegare i meccanismi patogenetici alla base della distrofia muscolare.
In base a questa ipotesi, i difetti patogenetici nel complesso distrofina-glicoproteine, hanno almeno 2 conseguenze biochimiche: una riduzione della protezione mediata dall’ossido nitrico nei confronti dell’ischemia ed un aumento della predisposizione allo stress metabolico. ( Xagena2001 )

Rando TA, Microsc Res Tech 2001; 55: 223-235


Indietro