Vertigini
Neurobase.it
Xagena Mappa
Tumori testa-collo

Prevenzione secondaria del ictus: Aspirina associata al Clopidogrel può causare emorragie minaccianti la vita


I risultati dello studio MATCH ( Management of Atherothrombosis with Clopidogrel in High Risk Patients with Recent Transient Ischemic Attack or Ischemic Stroke ) hanno mostrato che l’aggiunta di Aspirina al Clopidogrel ( Plavix ) nella prevenzione di un secondo ictus nei pazienti già colpiti da TIA ( attacchi ischemici transitori ) o da ictus ischemico può aumentare in modo significativo il rischio di gravi emorragie, minaccianti la vita.

Lo studio MATCH ha arruolato 7.599 pazienti, con una storia di TIA ( 21,1% ) o ictus ischemico ( 78,9% ).
Questi pazienti presentavano altri fattori di rischio, quali ipertensione, precedente infarto miocardico, arteriopatia periferica sintomatica, angina o diabete.

Il periodo di trattamento e di follow-up hanno avuto la durata di 18 mesi.

L’Aspirina ed il Clopidogrel sono stati somministrati ciascuno al dosaggio di 75 mg/die.

L’aggiunta di Aspirina al Clopidogrel ha prodotto un effetto non significativo sugli eventi ischemici.
Il 15,7% dei pazienti che hanno assunto Aspirina è incorso in un secondo evento ischemico ( infarto miocardico, ictus ischemico, morte vascolare, o riospedalizzazione per un evento ischemico acuto ) contro il 16,73% dei pazienti trattati con placebo ( riduzione rischio relativo = 6,4% ).

Inoltre i pazienti trattati con Aspirina e Clopidogrel hanno presentato una maggiore incidenza di emorragie minaccianti la vita ( 2,6% versus 1,3%; p < 0,001 ).

Secondo gli Autori dello studio, la terapia di combinazione Aspirina + Clopidogrel non è raccomandata nei pazienti con TIA o ictus, e ad alto rischio di recidive di eventi ischemici.( Xagena2004 )

Diener H-C, et al, Lancet 2004; 364: 331-337

Neuro2004 Farma2004



Indietro