Vertigini
Neurobase.it
Xagena Mappa
Tumori testa-collo

La stimolazione transcranica diretta in corrente costante migliora la capacità linguistica nei pazienti con afasia dopo ictus ischemico


La stimolazione transcranica diretta in corrente costante ( tDCS ) è stata proposta come una tecnica adiuvante atta a migliorare il ripristino funzionale dopo ictus ischemico.

Ricercatori dell’Università di Milano hanno valutato l’effetto della stimolazione transcranica diretta in corrente costante nelle aree fronto-temporali sinistre nei pazienti afasici cronici non-fluenti post-ictus.

Un totale di 8 pazienti con afasia cronica non-fluente sono stati studiati prima ed immediatamente dopo tDCS ( 2mA,10 minuti ) sull’area fronto-temporale sinistra danneggiata.

Mentre la stimolazione anodica e la stimolazione simulata non hanno indotto alcun cambiamento, la stimolazione catodica ha migliorato in modo significativo la capacità linguistica del 33.6%.

Lo studio ha evidenziato che la stimolazione trascranica diretta in corrente costante, catodica, sulle aree fronto-temporali danneggiate nei pazienti con afasia cronica non-fluente migliora il linguaggio.

Poiché la tDCS è una tecnica semplice, sicura e non costosa, potrebbe essere impiegata in modo complementare alla riabilitazione del linguaggio nel management dei pazienti con afasia. ( Xagena2008 )

Monti A. et al, J Neurol Neurosurg Psychiatry, 2007; Published online first


Neuro2008


Indietro