Neurobase.it
Tumori testa-collo
XagenaNewsletter
Xagena Mappa

Aumento del rischio di nevralgia del trigemino dopo ipertensione


Pochissimi studi hanno indagato la relazione temporale tra ipertensione e nevralgia del trigemino.

È stato effettuato uno studio di follow-up sulla popolazione con lo scopo di valutare se l'ipertensione fosse associata ad un alto rischio di sviluppare nevralgia del trigemino.

Sono state arruolate nel gruppo ipertensione in totale 138.492 persone con almeno 2 visite ambulatoriali con diagnosi principale di ipertensione nel 2001. Il gruppo non-ipertensione era costituito da 276.984 soggetti abbinati per età e sesso, campionati casualmente tra persone senza ipertensione.

E’ stato calcolato Il tasso di sopravvivenza a 3 anni senza nevralgia del trigemino e l'incidenza cumulativa di nevralgia del trigemino secondo il metodo Kaplan-Meier.

Nel gruppo ipertensione, 121 pazienti hanno sviluppato nevralgia del trigemino durante il follow-up, mentre, nel gruppo non-ipertensione, 167 soggetti hanno sviluppato nevralgia del trigemino.

L'hazard ratio ( HR ) puro per il gruppo ipertensione è stato di 1.52 ( p=0.0005 ), mentre, dopo aggiustamento per caratteristiche demografiche e comorbidità mediche, l'hazard ratio aggiustato è stato pari a 1.51 ( p=0.0006 ).

In conclusione, questo studio ha mostrato un aumento significativo del rischio di sviluppare nevralgia del trigemino dopo ipertensione.
Ulteriori studi sono necessari per chiarire il meccanismo alla base dell'associazione tra ipertensione e nevralgia del trigemino. ( Xagena2011 )

Pan SL et al, Neurology 2011; 77: 1605-1610


Neuro2011 Cardio2011



Indietro